Carissime/i

siamo ormai giunti al termine delle attività didattiche, e come ogni anno inizieranno a breve le procedure per la presentazione della Naspi da parte del Personale Scolastico assunto con contratto a termine (08 giugno o 30 giugno).

Considerata l’elevata richiesta di domande Naspi negli scorsi anni, al fine di ottimizzare i tempi di gestione e organizzare al meglio il servizio, a partire da lunedì 6 giugno 2022 tutti gli interessati, con contratto a tempo determinato, potranno recarsi negli orari di apertura pomeridiana nei nostri uffici muniti di copia cartacea per la consegna dei seguenti documenti:

1. Autodichiarazione compilata in tutte le sue parti e sottoscritta. (allegata alla presente mail)
2. Copia Carta di identità (fronte/retro);
3. Copia Codice fiscale (fronte/retro);
4. Copia Contratto/i a.s. 2021/22;
5. Copia ultime 3 buste paga;
6. Indicazione proprio IBAN

Anche i lavoratori in possesso di un contratto in scadenza al 30 giugno 2022 potranno già da domani recarsi presso i nostri uffici con tutto l’occorrente summenzionato.

Limitatamente alla busta paga di giugno, questa, potrà essere consegnata entro e non oltre il 27 giugno 2022 nei nostri uffici, o inviata via mail ( uilscuolacomo@gmail.com) con la seguente dicitura nell’oggetto: Invio busta paga giugno 2022 integrazione Naspi di……….(nome e cognome)

Le domande verranno compilate, gestite e inoltrate direttamente dai nostri uffici Uil Scuola, senza che sia richiesta un’ulteriore presenza del lavoratore, a partire dal primo giorno utile per l’invio dell’istanza ( 9 giugno o 1 luglio) in ordine cronologico di consegna della documentazione nei nostri uffici.

Le domande saranno evase in tempi congrui, ricordiamo che i primi sette giorni a decorrere dalla scadenza del contratto non danno diritto ad alcun sussidio economico.

Si ricorda, altresì, a tutti coloro che richiederanno la NASPI di comunicare tempestivamente qualsiasi variazione del proprio stato occupazionale entro 5 giorni dalla data di eventuale assunzione.

In ultimo, per coloro che sono residenti fuori dalla regione Lombardia si raccomanda di prendere contatti con il proprio centro per l’impiego qualora fosse necessario rendere la dichiarazione di disoccupazione, e che potranno, comunque, rivolgersi ai patronati della ITAL presenti su tutto il territorio nazionale per il disbrigo della propria pratica in loco.

Saluti.